Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted in Numero 52 - Aprile 2020, Numero 52 - Articoli

“Caduti sul campo dell’onore”. I ritratti fotografici del Fondo Caduti del Museo del Risorgimento di Roma fra sfera pubblica e dimensione privata.

di Raffaella Biscioni

Abstract

“Caduti sul campo dell’onore”. I ritratti fotografici del Fondo Caduti del Museo Centrale del Risorgimento di Roma fra sfera pubblica e dimensione privata.

Questo articolo presenta i ritratti fotografici del Fondo Caduti del Museo Centrale del Risorgimento di Roma. In particolare, affronta alcuni temi legati alle pratiche fotografiche del lutto e alla costruzione del mito dei soldati italiani caduti nella Prima Guerra Mondiale. Attraverso l’analisi di un campione di due province italiane, Cesena e Sassari, per un totale di 410 dossier (rispettivamente 250 per la provincia di Forlì-Cesena, 162 per la provincia di Sassari) il saggio ricostruisce le implicazioni sociali e culturali delle fotografie tra lutto privato e memoria pubblica.

Abstract Eng

“Caduti sul campo dell’onore”. The photographic portraits of Fondo Caduti of Museo Centrale del Risorgimento di Roma between public and private sphere. This article analyses the photographic portraits holded in the “Fondo Caduti” of «Museo Centrale del Risorgimento» in Rome. In particular, it addresses some issues related to the photographic practices of mourning and the construction of the myth of the Italian soldiers fallen in the First World War. Through the analysis of a sample of two Italian provinces, Cesena and Sassari, for a total of 410 dossier (respectively 250 for the province of Forlì-Cesena, 162 for the province of Sassari) the essay reconstructs the social and cultural implications of photographs between private mourning and public memory.

Raffaella Biscioni Caduti sul campo dell'onore.pdf

Bibliografia

Bibliografia

About I., Beurier J, Tomassini L.

2006 Lo storico di fronte alle fotografie della violenza estrema, in «Memoria e Ricerca», 20.

Audoin-Rouzeau S., Becker, A.

2002 La violenza, la crociata, il lutto. La Grande Guerra e la storia del Novecento, Torino Einaudi.

Balzani R.

2000 La memoria e il culto dei caduti a Cesena, in Immagini e documenti della grande guerra, a cura di Gessica Boni, Loretta Righetti, Daniela Savoia, Cesena, Il Ponte Vecchio.

Beurier J.

2016 Fotografie amatoriali dei soldati francesi: dall’intrattenimento privato alla costruzione del volto umano della sofferenza, in «RSF. Rivista di storia della fotografia», n. 4.

2014 Albums-photos des soldats au repos, Paris, Nouveau Monde éd. Et Ministère de la Défense.

2016 Photographier la Grande Guerre: France-Allemagne. L’héroïsme et la violence dans les magazines, Rennes, Presses Universitaires de Rennes.

Biscioni R.

2019 “I tedeschi distruttori di cattedrali e dei tesori del passato”. La propaganda fotografica delle rovine e delle atrocità tedesche in Francia e Italia durante il primo conflitto mondiale, in Il Lutto, l’Onore, la Gloria. Rappresentazione della Grande Guerra fra pubblico e privato 1914-1940, a cura di R. Biscioni, Milano, FrancoAngeli.

Bracco B.

2019a. Scampare la guerra, riparare il trauma. Le fotografie votive del fondo Cesare Caravaglios dell’Archivio della Guerra di Milano, in Il dolore, il lutto, la gloria. Rappresentazioni fotografiche della Grande Guerra fra pubblico e privato 1914-1940, a cura di R. Biscioni, Milano, FrancoAngeli.

2019b «A te o Milite ignoto». Guerra e lutto nelle cartoline al soldato senza nome, 4 novembre 1921, in «Memoria e Ricerca», n.3.

Comitato Nazionale per la Storia del Risorgimento

1915 Raccolta di testimonianze e di documenti sulla guerra italo-austriaca. Relazione del Presidente On. Paolo Boselli agli onorevoli membri del comitato nell’adunanza dell’11 dicembre 1915, lettera dattiloscritta, Roma, Tipografia della Camera dei Deputati.

Danchin E.

2012 Les vues de dévastation prises par les soldata francais, britanniche et allemands et mises en album aprés la Premiére Guerre mondiale, in Memorie croisées autori des deux guerre mondiales, a cura di Renée Dickasin, Paris, Politeia, Mare e Martin, 2012.

2018 La cathédrale de Reims en flammes, une icône au service du débat de la lutte de la civilisation contre la barbarie (1914-1915), in Krieg für die Kultur? Une guerre pour la civilisation? Intellektuelle Legitimationsversuche des Ersten Weltkriegs in Deutschland und Frankreich (1914-1918), a cura di O. Agard, B. Beßlich, Berlin, Bern, Bruxelles, New York, Oxford, Peter Lang.

Fabi L.

1996 Grande guerra e fotografia. Appunti su fonti, ricerche, interpretazioni, in «AFT Rivista di storia e fotografia», n. 22.

1998 La prima guerra mondiale 1915-1918, Roma, Editori Riuniti, Roma.

Faeta F.

 

2019 Guerra, Stato nazionale, dispositivo fotografico in F. Faeta, Il nascosto carattere politico Fotografie e culture nazionali nel secolo Ventesimo, Milano, FrancoAngeli.

 

2016 War, Constructions of National Identity, and Photography, in RSF – Rivista di Studi di Fotografia, n. 4.

Fussel P.

1984 La Grande Guerra e la memoria moderna, Bologna, il Mulino.

Gibelli A.

1998, L’officina della guerra: la Grande Guerra e le trasformazioni del mondo mentale, Torino, Bollati Boringhieri,

Grazioli E.

1998 Corpo e figura umana nella fotografia, Milano, Bruno Mondadori.

Holzer, A.

2007 Die andere Front. Fotografie und Propaganda im Ersten Weltkrieg, Darmstadt, Primus.

Junger, E.

1982 Nelle tempeste d’acciaio, Milano, Guanda.

Kott K.

2013 Guerre et patrimoine. L’exposition d’oeuvres d’art mutilées de 1916, in Les Emotions patrimoniales, Cahiers de la collection «Ethnologie de la France», a cura di D. Fabre, Paris, Editions de la Maison des sciences de l’homme.

Leed E.J.

1985 Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale, Bologna, il Mulino.

Lontani B.

2018 Vite di carta, in «RSF. Rivista di studi di fotografia», n. 7.

Maingon C.

2014 L’instrumentalisation du patrimoine blessé. Paris, 1916: l’Exposition d’oeuvres d’art mutilées ou provenant des régions dévastées par l’ennemi au Petit Palais, in «In Situ», n. 23.

Mignemi A.

2019 Dalle trincee alla piazza: immagini, violenza, lutto e la memoria imposta negli anni della dittatura fascista, in Il dolore, il lutto, la gloria. Rappresentazioni fotografiche della Grande Guerra fra pubblico e privato 1914-1940, a cura di R. Biscioni, FrancoAngeli, Milano

Miniero A.

2008 Da Versailles al Milite Ignoto. Rituali e retoriche della Vittoria in Europa (1919-1921), Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma, Gangemi.

Mosse G.L.

1990 Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti, Roma-Bari, Laterza

Rivoir, S.

1980 Il soldato fotografato e fotografo, in «Rivista di storia e critica della fotografia», I, n. 1

Schwarz A. (cur)

1980 La guerra rappresentata, Fascicolo monografico della «Rivista di storia e critica della fotografia», I, f. 1.

Tomassini, L.

2013 “Conservare per sempre l’eccezionalità del presente”. Dispositivi, immaginari, memorie della fotografia nella Grande Guerra, 1914-18, in La società italiana e la Grande Guerra, in «Annali della Fondazione Ugo La Malfa», XXVIII, Roma, Gangemi Editore.

2004 La catastrofe sul Danubio. Retorica visiva, stampa popolare, spirito dell’epoca nell’Ungheria della Grande Guerra, Manduria-Bari-Roma, Lacaita.

1996 Immagini della grande guerra: fra pubblico e privato. I e II parte, in «AFT. Rivista di storia e fotografia», n. 22 e 23.

Viaggio S., Tomassini L., Beurier J.

2005 Soldati fotografi. Fotografie della grande guerra sulle pagine di “Le Miroir”, Rovereto, Museo Storico Italiano della Guerra.

Winter, J.

2014 (ed.) The Cambridge history of first world war, Cambridge, Cambridge University

Press.

1998 Il lutto e la memoria. La Grande Guerra nella storia culturale europea, Bologna, il Mulino.

 

Parole Chiave

Caduti – Ritratto fotografico – Prima guerra mondiale – Lutto

Fallen Soldier – Photographic portrait – First World war – Mourning

Iscriviti alla Newsletter di Storia e Futuro

Sarai sempre informato sulle uscite della nostra rivista e sulle nostre iniziative.

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!

Share This