Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted in Articoli, Numero 18 - Articoli, Numero 18 - Ottobre 2008

Il proporsi e il consolidarsi di una coscienza ambientale: l’esperienza quarantennale dei parchi naturali del Trentino

Il proporsi e il consolidarsi di una coscienza ambientale: l’esperienza quarantennale dei parchi naturali del Trentino

di Andrea Leonardi

Abstract

Circa il 17 % del territorio trentino è soggetto a tutela ambientale. Questa cultura «protezionistica», affonda le proprie radici già nella fase iniziale del secolo XX, ma che è andata maturando come coscienza ambientale soprattutto nell?ultimo ventennio. Già negli anni Sessanta ? con la realizzazione del Piano Urbanistico Provinciale ? venne decisa la costituzione di due parchi naturali: il Parco naturale Adamello-Brenta e il Parco naturale Paneveggio ? Pale di San Martino. La loro realizzazione comportò una complessa azione di convincimento, per rendere consapevole la popolazione della validità delle norme di tutela delle aree protette e il ritorno economico. I due parchi decollarono effettivamente nel 1987. Ne vengono esaminate le iniziative per perseguire, oltre alla tutela e allo studio della flora e della fauna, anche l?obiettivo di incoraggiare pratiche turistiche sostenibili. Vengono valutati i progetti per promuovere la diffusione di modelli di gestione ambientale delle strutture ricettive, le azioni per favorire una mobilità sostenibile, l?arricchimento di proposte di educazione ambientale e di attività turistiche a basso impatto.

Abstract english

For a green awareness: forty years of national parks in Trentino In Trentino the 17% of the territory is protected. This protectionistic culture goes back to the beginning of the 20th century, but reaches an enviromental consciousness only in the last 20 years. The establishment of two national parks ( Adamello-Brenta and PaneveggioPale di San Martino) has been decided in the 60s, but they started in 1987. In this essay the author analises how parks encourage sustainable tourism, and he also values projects of sustainable mobility, low-impact accomodations and environmental education.

Andrea Leonardi.pdf

Biografia

Andrea Leonardi è ordinario di Storia economica presso la Facoltà di Economia dell?Università degli Studi di Trento ed è stato Visiting Professor presso la Leopold Franzens Universität di Innsbruck e presso l?Università Cattolica di Milano. La sua ricerca ha in un primo tempo analizzato le traiettorie dello sviluppo nella montagna alpina, con particolare attenzione al contesto trentino-tirolese, per focalizzarsi successivamente sugli aspetti innovativi che hanno caratterizzato le trasformazioni economiche nell?area mitteleuropea e italiana tra XIX e XX secolo. Recentemente sta dedicando particolare attenzione ai temi della storia economica del turismo e della storia finanziaria. A coronamento delle ricerche svolte ha prodotto, in Italia, Austria, Germania, Svizzera, Francia e Spagna, oltre 130 pubblicazioni, tra cui diverse monografie.

Biography

Andrea Leonardi has the chair of Economic history at the university of Trento, and he has been Visiting Professor at the Leopold Franzens Universität of Innsbruck and at the Catholic university of Milan. His research focused first on alpine mountain developement, then on economic transformations in Italy and Mitteleuropean areas between 19th and 20th centurty. Recently he is dealing with Economic history of tourism and financial history. He published more than 130 publications.

Iscriviti alla Newsletter di Storia e Futuro

Sarai sempre informato sulle uscite della nostra rivista e sulle nostre iniziative.

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!

Share This