Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted in Articoli, Numero 20 - Articoli, Numero 20 - Giugno 2009

La strage di piazza Loggia e l’occhio statunitense

La strage di piazza Loggia e l’occhio statunitense

di Paolo Pellizzari

Abstract

Il seguente saggio propone una riflessione sulla violenza politica che ha attraversato l’Italia negli anni Sessanta e Settanta del ’900, focalizzandosi sulle ripercussioni interne della “guerra fredda” e, dunque, sull’atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti della situazione di crisi vissuta dal paese. L’analisi si concentra sul valore di rottura, rispetto a quel periodo di violenza e rispetto al rapporto con gli Usa, del 1974, soffermandosi sull’impatto della strage di Brescia e cercando di mostrare quali furono, in quel delicato momento di passaggio, le maggiori preoccupazioni dell’amministrazione americana.

Abstract english

The 1974 Brescia Bombing and the USA Point of View

This essay analyses the Italian political violence during the 1960s and 1970s, focusing on the effects the Cold War had in Italy and the United States’ attitude toward the Italian situation. The study primarily investigates the centrality, in that delicate political phase, of the year 1974, exploring the impact the Brescia massacre had and trying to illustrate the primary concerns of the American administration during that situation.

La strage di piazza della Loggia e l'occhio statunitense Andrea Pellizzari.pdf

Biografia

Paolo Pelizzari si è laureato in Storia contemporanea presso l’Università di Firenze, ha svolto attività di ricerca per l’Istituto Storico della Resistenza in Toscana e collabora con la “Casa della Memoria” di Brescia. Attualmente sta concludendo un dottorato di ricerca in Storia delle Istituzioni e della Società nell’Europa Contemporanea presso l’Università di Milano.

Biography

Paolo Pellizzari graduated in Contemporary History at the University of Florence, worked as a researcher for the “Istituto Storico della Resistenza in Toscana” (the Historical Tuscany Institute on Resistance) and co-operate with the “Casa della Memoria” (House of Memory) of Brescia. He is about to get his PhD in Storia delle Istituzioni e della Società nell’Europa Contemporanea (History of Institutions and Society in Contemporary Europe) at the University of Milan.

Iscriviti alla Newsletter di Storia e Futuro

Sarai sempre informato sulle uscite della nostra rivista e sulle nostre iniziative.

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!

Share This